Pacciamatura: cos’è, quando e come farla

Una buona pratica in agricoltura e nel giardinaggio la pacciamatura che permette di proteggere ed alimentare le proprie piante

La pacciamatura è praticamente l’unico mezzo per salvaguardare le proprie piante perché permette di creare un bun argine alla crescita delle erbacce che potrebbero sottrarre importanti risorse, al freddo molto dannoso per le radici che nei casi più estremi potrebbe arrecare dei danni molto gravi con esiti nefasti per la vita o almeno per la corretta crescita della pianta. Inoltre questa operazione tende a preservare il terreno dall’erosione e questo potrebbe mettere in serio pericolo le radici perché essendo esposte potrebbero essere preda di vermi e parassiti vari. Vediamo quindi come operare nel modo corretto per preservare la vita delle nostre piante.

Quali sono i materiali per mettere in atto questa operazione

L’agricoltura naturale è sempre la migliore scelta quando si decide di coltivare sia per professione sia a livello amatoriale perché lei ci mette a disposizione tutti gli elementi che possono essere utili per la sua e la nostra vita. Bisogna quindi tenere presente che tutto può esser reperito nel proprio giardino e nello specifico vediamo che possiamo trovare l’erba appena eliminata, foglie di varia natura anche se bisogna prediligere quelle secche, la paglia, la sabbia naturalmente quella per giardinaggio, la corteccia di pino sbriciolata e molti altri elementi.

Come eseguire una pacciamatura di livello

Non è difficile perché non si deve fare nulla di diverso da ciò che la natura fa da una vita quindi è necessario tenere presente che bisogna emulare ciò che succede all’albero nel bosco. Quindi inserire le foglie secche ed il resto del materiale alla base della pianta in modo da non ossigeno e luce alle possibili piante infestanti senza naturalmente contare la protezione alle radici di cui si è parlato ampiamente in precedenza. E’ bene cominciare questa operazione all’inizio dell’autunno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *